Google+

lunedì 17 giugno 2013

Come formattare un e-book





Questo articolo non si propone come guida efficace e sicura per la formattazione di un ebook ma, al contrario, è il frutto di una semplice ricerca effettuata su internet e vuole essere solo di aiuto al lettore che si cimenterà nella lettura di questo articolo in cerca di risposte alle proprie domande.
Saranno pochi e brevi consigli che sicuramente dovranno poi essere integrati con altre informazioni che sono liberamente reperibili su altri importanti blog.

Fatta la dovuta precisazione ora possiamo partire con i punti da seguire per una buona formattazione del nostro ebook che dovrà seguire obbligatoriamente un passaggio fondamentale: 

IL LAYOUT DI PAGINA

Microsoft Office e in particolare Word, che è lo strumento che noi utilizzeremo, permettono un' accurata formattazione del nostro documento che dovrà essere semplice, ma impaginato secondo criteri che renderanno la lettura e la conversione semplice e funzionale. 

a-Il titolo: Le condizioni ottimali per ottenere dei risultati, più che buoni, sono dettate dal tipo di stile che si vorrà attribuire ad esso. Sulla schermata principale di Word, in alto a destra, alla voce "Stili" dovremmo scegliere quello che vorremmo dare al titolo e al resto del testo. La soluzione dello stile "Normale" sarà quella che garantirà una buona formattazione. Servirà a poco cercare di creare stili che poi saranno causa di problemi nella conversione e nella lettura dell'ebook da parte dei lettori. 

b-I Margini: Sarà opportuno impostare una distanza di 2 cm per quello destro e il sinistro, mentre per i margini superiore e inferiore impostare rispettivamente 2 e 2,5 cm.

c-Rientri di riga e capoversi: Non c'è azione più sbagliata, quando si vuole scrivere un ebook, in quella di premere il tasto "TAB" per creare il rientro di riga o di premere "INVIO" per creare il capoverso successivo. 
Quando andremo a convertire il nostro ebook non faremo altro che creare immensi spazi vuoti che saranno visibili durante la lettura e quindi fastidiosi e spiacevoli da vedere. 
Per ovviare a questi errori non bisogna fare altro che andare alla voce "paragrafo", in alto sulla barra degli strumenti di Word, e dare un valore di rientro di riga e un valore di spaziatura fra i paragrafi che non dovrà superare i "6 pt".
In alternativa, per creare il paragrafo potremmo utilizzare un sistema semplice che consiste nel cliccare sul punto dove finisce il capoverso e premere la combinazione di tasti "ctrl+invio" dando vita al novo capoverso.  

d-Dimensione e Tipo di carattere: Non bisogna disperatamente cercare dei font particolari per attirare l'attenzione del lettore ma al contrario, più il carattere del testo è semplice, meglio il lettore leggerà con piacere quello che abbiamo posto alla sua attenzione. I caratteri consigliati sono il garamond o il cambria

Altrettanto importante è la dimensione del carattere che non dovrà superare i 16 pt e soprattutto non bisognerà perder tempo a colorare il carattere perché alcuni lettori ebook non supportano questa caratteristica.
Questi sono alcuni dei punti base che ci permetteranno di pubblicare un ebook, non dichiaratamente professionale, ma sicuramente di ottima fattura e leggibile da chiunque.



-->

Nessun commento :

Post più popolari

Visualizzazioni totali